Anno sociale Lions Club Barletta Host 2015-2016. Presidente Giuseppe Sanitate

18 06 2015


Gita Sociale nel borgo di Castelmezzano – 26 e 27 Settembre 2015

28 09 2015

Tutti gli amici soci intervenuti hanno alloggiato presso la “Locanda di Castromediano” con l’annesso ristorante “Il becco della civetta”. Un borgo bellissimo con il suo naturale fascino di giorno e di grande impatto con l’illuminazione serale che ne fa a tutti gli effetti un presepe vivente.

I più temerari tra noi hanno effettuato il “volo dell’angelo” legati ad un cavo teso tra Castelmezzano e Pietrapertosa.

Le foto credo possano raccontare molto più di mille parole!

Alla prossima avventura

Il Presidente

Giuseppe Sanitate



Assemblea Soci Lions Barletta Host – 24 Settembre 2015

25 09 2015

L’assemblea ha avuto il seguente ordine del giorno:

- Presentazione ed approvazione rendiconto contabile A.S. 2014/15

- Relazione programmatica del Presidente

- Presentazione e presa d’atto conto preventivo A.S. 2015/16

- Presentazione delle Attività Operative proposte dagli Officers di Club

- Nomina dei delegati di club per il Congresso Distrettuale di Autunno per il 17 e 18 Ottobre 2015

- presentazione all’Assemblea del nuovo socio Paolo Seccia



Incontro Programmatico Distretto 108 AB – 20 Settembre 2015

20 09 2015

Si è tenuto presso il centro Congressi dell’Hotel Parco dei Principi di Bari l’ Incontro Programmatico Distretto 108 AB convocato dal Governatore del Distretto Alessandro Mastrorilli con workshop organizzati per aree tematiche.

IMG_0203



Raccolta alimentare a cura del Leo Club – 19 Settembre 2015

20 09 2015

Si è tenuta presso il Supermercato Simply di Via Imbriani.

Tutto ciò che è stato raccolto è stato poi donato alla parrocchia del Cuore Immacolato.

E’ stata una iniziativa valida e generosa rivolta ai più bisognosi.

Rivolgo le mie congratulazioni  alla brava Federica sempre impegnata ed a Mauro sempre presente e fattivo!

Il Presidente

Giuseppe Sanitate



Festa d’Estate Lions Barletta Host – 17 Luglio 2015

18 07 2015

Amiche ed Amici carissimi,

Vi ringrazio davvero per la copiosa affluenza alla “Festa d’Estate”.

Siamo stati molto bene insieme

…affiatati e spontanei…  con nuove amicizie perfettamente integratesi nella compagine del club.

Viva il Lions Barletta Host ed un grazie a tutti.

Vi allego alcune immagini della serata trascorsa insieme.

Il Presidente

Giuseppe Sanitate



Scambio delle Consegne Diella-Sanitate A.S. 2015-2016

16 07 2015

In fotogallery le foto dello scambio delle consegne 2015-2016 tra Domenico Diella e Giuseppe Sanitate



Rassegna degli eventi organizzati nel corso dell’A.S. 2014/15 – Presidente Domenico Diella

21 06 2015

Gentili amiche Socie e cari amici Soci,

con grande piacere Vi offro la rassegna degli eventi che si sono svolti nel corso dell’A.S. 2014/2015, visibile nella Fotogallery, ringraziando tutti per la partecipazione.

Il Presidente Lions Barletta Host

Domenico Diella

 



Discorso di commiato del presidente 2014-15 Domenico Diella

20 06 2015

Care Socie e Cari Soci LIONS,

Celebriamo il nostro 57° passaggio delle consegne come momento di riflessione sul valore della nostra cultura lionistica alla quale di seguito il presidente incoming Sanitate ci darà la sua prospettiva e strategia per l’anno sociale a venire.

Pertanto desidero, come presidente outgoing, darvi qualche sintetica informazione su quanto è stato fatto in questo anno sociale che ha reso molti dei soci lions attori consapevoli e partecipi.

Consentitemi prima di tutto di rinnovare i miei personali ringraziamenti a tutti coloro che hanno condiviso le proposte che ho presentato ed anche a chi ha espresso orientamenti diversi, dando comunque il proprio contributo  e di cui ho  colto la  diversità di opinione traendone un motivo di arricchimento, e non di sterile contrasto. Infatti continuo tuttavia a pensare che l’etica del LCI abbia la vision e la mission  meglio posizionate per offrire contributi efficaci ed innovativi in un contesto in cui stanno rapidamente cambiando i bisogni, i modelli ed i punti di riferimento sociali, economici e politici.

Desidero esprimere la mia gratitudine alla mia famiglia per il loro costante amore, il sostegno, l’incoraggiamento e il sacrificio durante l’intero anno sociale. I miei genitori e i miei suoceri  mi hanno ispirato e incoraggiato fin dall’inizio. I miei figli hanno capito l’impegno di tempo richiesto e mia moglie ha rinunciato a molte serate per lavorare insieme al mio computer. Sono stato benedetto con una meravigliosa e amorevole moglie per 10 anni e il nostro sacrificio ha portato a questo anno sociale 2014-2015.

Grazie a tutti

 



Meeting interclub :”Uomo di clan o cittadino cosmopolita?” 17/1/2015

5 02 2015

All’inizio del terzo millennio quanto le discriminazioni razziali sociali ed ideologiche guidano le scelte dell’uomo?

???????????????
Importante Meeting Interclub sul tema di studio distrettuale in occasione del 56°anniversario della fondazione del Lions Club Barletta Host. Nel 1959, 22 professionisti, provenienti da Barletta, Andria, Trani e Margherita di Savoia, fondarono il 4° club per anzianità di tutta la Puglia. Erano professionisti che lasciarono i propri salotti, la cosiddetta “vetrina del buon umore” , per avere il coraggio di rivolgersi alla nuova società che andava a delinearsi. Essi per storia, carriera, cultura erano in grado di trasmettere potenti messaggi attraverso il loro lavoro quotidiano. In quanto magistrati, politici, imprenditori e liberi professionisti, si rapportavano alle istituzioni dell’epoca discutendo di argomenti come la regolazione della nuova industrializzazione, l’attenzione verso la disparità delle classi sociali e le problematiche legate al terrorismo.
Nel film Apocalypto in cui si combattono i popoli indigeni del Sud America, nella parte finale, sul tratto di mare visibile sono ancorate navi spagnole enormi e totalmente estranee ai nativi. che non comprendono come fossero il simbolo della loro fine. Una civiltà estranea stava per impossessarsi delle Americhe.
Un esempio valido per comprendere come i club Lions vogliono essere presenti nella nostra epoca come lo sono stati in passato e da qui parte lo spunto per affrontare il tema distrettuale con relatori di ampio spessore ai quali sottoporre i nostri interrogativi:
” Uomo di Clan o Cittadino Cosmopolita ? All’ inizio del Terzo millennio quanto le discriminazioni razziali, sociali ed ideologiche guidano le scelte dell’uomo ?”

Il tema distrettuale si è presentato molto ostico da affrontare, perché da un lato si individua l’uomo clan nelle vicende di corruzione che coinvolgono l’Italia e dall’altro l’uomo cosmopolita potenzialmente deviabile, che nella fattispecie, Papa Francesco chiosa con la precisazione di “servire i poveri e non servirsene”.
“Le ideologie, i contrasti tra gli schieramenti politici, le appartenenze, le ragioni economiche e di stato, le differenze di sesso, religione e razza sono tutti deterrenti con i quali le oligarchie imperano sulle masse e le tengono costantemente all’oscuro delle verità. Sia l’uomo cosmopolita sia l’uomo clan che vive all’interno della democrazia , per poter essere tale deve basarsi su regole certe, universali e con la certezza del merito altrimenti sono oligarchie di poteri che si esprimono solo in modo verticistico e autoreferenziale connotando negativamente sia l’ uomo clan sia l’uomo cosmopolita. Le democrazie non devono essere delle chimere dove programmi politici sottoscritti dai cittadini sono carta straccia ed i loro rappresentanti Parlamentari, senza alcun vincolo di mandato, possono promuovere l’esatto contrario di ciò che i loro elettori chiedevano. La sovranità popolare viene annullata dalle emergenze economiche, dai debiti insostenibili dietro i quali si muovono presumibilmente potenti e multinazionali, giustificando così i tagli al welfare e all’occupazione come se fossero conseguenze naturali di una crisi che sembra piovuta dall’alto.
La verità è che la disoccupazione non è dovuta alla mancanza di flessibilità del lavoratore ma all’esatto contrario. Se le imprese in Italia e nel mondo si basano sempre sulle stesse tipologie lavorative come cemento, armamenti, petrolchimico e produzione di beni costantemente in esubero è elementare che non ci sia lavoro. Se non si spezzano i legami tra partiti politici ed antiche lobby che devono per forza di cose segnare il passo, è inevitabile che non si possa creare nuovo lavoro ed aprire le porte a mercati innovativi. Bisogna aprirsi ad un pensiero strategico, che i Greci identificavano con Metis, la prima sposa di Zeus (che poi mangiò perché la temeva), divinità dell’intelligenza pratica, che per i Greci formava tutti gli aspetti della vita concreta, l’abilità dell’artigiano, il colpo d’occhio del navigante, l’intuito diagnostico del medico, la preveggenza del politico. L’informazione, che passa attraverso il confronto o attraverso l’operato sociale, è la forza della democrazia ed è la linfa con la quale la gente affronta le sfide del futuro rimettendosi in moto , mentre l’ignoranza è l’oscurità di un tunnel senza fine. La mancanza di sensibilità si esprime anche quando le persone sono più attente a evidenziare ciò che conferma le loro convinzioni rispetto a ciò che le nega.
Leggi il resto di questo articolo »